Amministrazione Trasparente
Albo pretorio online
AVCP
Accessibilità siti web
Accessibilità siti web
Ufficio Relazioni Pubblico
Elenco siti tematici

Agenda

Ultimo mese Agosto 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 31 1 2 3 4
week 32 5 6 7 8 9 10 11
week 33 12 13 14 15 16 17 18
week 34 19 20 21 22 23 24 25
week 35 26 27 28 29 30 31
Nessun evento

Statistiche

Oltre le sbarre: i detenuti del carcere di Trani accolgono gli studenti del Lotti Umberto I, nell’ambito di un percorso sulla Legalità.

carceretrani

Il punto di partenza è stato un percorso di legalità e cittadinanza avviato con gli studenti della classe quarta sezione A dell’indirizzo commerciale del nostro istituto. Percorso che si è concluso, momentaneamente, con la visita nel carcere di Trani. “È stata un’esperienza straordinaria. È valsa di più questa visita che un anno di scuola. Tutti gli studenti dovrebbero visitare il Carcere”. Questo il commento degli studenti dopo l’incontro con i detenuti dell’istituto penale maschile di Trani.

L’incontro con alcuni detenuti, i loro racconti, le loro parole hanno smosso nel profondo i ragazzi, accompagnati nell’uscita dai docenti Norscia Antonello, Saccotelli Nunzia e Susca Vito.
“Abbiamo avuto la preziosa occasione di conoscere diversi detenuti del carcere e di ascoltare le loro storie. Erano tutti molto gentili con noi e disponibili a chiarire tutti i nostri dubbi, un atteggiamento che forse non ci si aspetterebbe. I loro discorsi sono stati toccanti, in alcuni punti molto commoventi. Ci hanno raccontato di come hanno preso atto del proprio errore e di come si sono saputi rialzare dopo le loro cadute e hanno ricominciato a vivere”.
L’incontro ha fatto emergere un senso di forte umanità dei detenuti che si sono mostrati molto disponibili, emozionati, ma soprattutto consapevoli del loro errore.
La presenza dell’ispettore di polizia penitenziaria Cormio e dell’educatrice Bottiglieri, nel percorso di visita, ha messo in evidenzia la stretta correlazione tra il livello di istruzione dei detenuti e i reati di cui si macchiano.
“Sentendo parlare della propria famiglia mi ha fatto riflettere su come certi valori che sono fondamentali nella vita di una persona, sono date per scontate da noi che le abbiamo a portata di mano tutti i giorni. Quando si è rinchiusi lì, anche i fatti più insignificanti e banali, come ricevere l’ennesima telefonata dalla madre o mettersi sul divano con i figli che bisticciano, mancano a una persona. Mentre parlava di questo ho provato ad immaginarmi chiusa in una cella”.
“Le loro storie a tratti commoventi, mi hanno fatto capire che a volte determinate scelte vengono fatte per ciò a cui si tiene, in particolare per la famiglia. Pertanto, sebbene spesso consideriamo i detenuti come delle persone irrecuperabili a causa dei pregiudizi inculcatici dalla società, dobbiamo capire che sono esattamente come noi: tutti possono sbagliare e tutti devono avere la possibilità di rimediare ai propri errori, se hanno un motivo per farlo e la forza di volontà necessaria”.

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online

Portale Alma Diploma

Build your School, shape your future

PROGETTI FSE-FESR

Portale Alternanza Scuola/Lavoro

Eicenter Certipass
Test Center ECDL

Scuola in chiaro

La nostra Scuola in Inglese
La nostra Scuola in Inglese
Registro elettronico Docenti
Registro elettronico Famiglie
Unità Didattiche di Apprendimento

Trinity College

Il Coding

Test Center Cert-Lim AICA
Portale Comenius
Portale PON F3
Inclusione scolastica

Portale Impresa Formativa Simulata

Area di Professionalizzazione

Piano Triennale dell'Offerta Formativa

Rapporto di Auto Valutazine

Piano di Miglioramento

Progetto giornalino scolastico

Portale click lavoro

Portale Esami di Stato (MIUR)

Orienta Lavoro Giovani

Partner dell'istituto

Scuola in Sicurezza